Effettuare un trattamento di epilazione definitiva richiede impegno e costanza da parte del cliente, il quale deve presentarsi con frequenza mensile nel centro estetico.
Come ben sapete, l’epilazione a luce pulsata sfrutta la melanina del pelo come veicolatore di energia per termo distruggere il bulbo pilifero.
Il ciclo di vita del pelo è caratterizzato da tre fasi:
anagen: formazione e crescita del pelo.
catagen: blocco della crescita e inizio del ritiro delle strutture follicolari verso la superficie epidermica.
telogen: le attività del pelo sono cessate e si ha la caduta del pelo.

La luce pulsata agisce maggiormente quando il pelo è nella fase anagen, poiché la melanina è più concentrata. Si calcola che solo il 30% dei peli del nostro corpo sia in fase anagen, da qui la necessità di fare più sedute è proprio per questo motivo.
E’ bene effettuare il trattamento di luce pulsata su pelle non abbronzata perché l’energia del flash sia assorbita solamente dai cromofori del pelo e non venga dissipata nella pelle. L’operatore estetico deve avere cura di non effettuare il trattamento su tatuaggi o su nei e macchie scure. Si consiglia sempre di utilizzare la matita bianca per coprire i nei e di non fare assolutamente alcuno spot su tatuaggi poiché essendo scuri, si provocherebbe un ustione.

E’ bene ricordare inoltre l’uso degli appositi occhiali protettivi sia per l’operatore che per il cliente.
L’assunzione di farmaci può influenzare la corretta riuscita di un trattamento con epilazione pulsata.
• Si sconsiglia fortemente il trattamento nei giorni seguenti l’assunzione di farmaci antibiotici e foto sensibilizzanti (ad esempio anche il paracetamolo).
• I peli risentono degli equilibri ormonali, uno squilibro in corso potrebbe compromettere la riuscita del ciclo di trattamenti con luce pulsata.

Dopo avervi fornito tutti gli accorgimenti per un trattamento con luce pulsata in tutta sicurezza, ora alcuni consigli su come migliorare l’efficacia di un trattamento con Action light.
• Mantenere sempre il manipolo attaccato alla pelle.
• Effettuare il trattamento su peli dalla lunghezza tra i 2 e i 5 mm.
• Effettuare una pulizia profonda con scrub o microdermoabrasore 10 giorni prima del trattamento di luce pulsata.
Sconsigliare l’esposizione al sole o a lampade uv nelle due settimane seguenti il trattamento.
Pensate di essere bene informati su cosa fare e cosa non fare per un trattamento con Action Light?

Avete ancora dubbi? Chiedete e vi risponderemo!